sabato, 21 gennaio 2012
e lucean le calli

Lo sapevo. Lo sapevo che prima o poi tutta quella luce mi sarebbe tornata utile. Intendo quella che ai primi di luglio, a Venezia, ha illuminato e irrorato di splendore la laguna, le calli, le cupole dorate e l’architettura severa di Cà Giustinian. Fuori, quella potente e prepotente del sole che, dopo aver giocato un [leggi tutto...]

venerdì, 21 ottobre 2011
il suono del silenzio

Il vino con cui mi accolgono si chiama Orto, nasce da un cultivar di vecchi vitigni tra cui malvasia istriana e fiano, e lo produce un francese su un’isoletta qui vicino, a Sant’Erasmo, più famosa per le castraùre, i boccioli tenerissimi dei tipici carciofi violetti. Ecco, basterebbe solo questo a spiegare perché ho tradito le [leggi tutto...]