mercoledì, 3 ottobre 2012
marziani a roma

La Disneyland dei gourmet. L’ipermercato del gusto. Il paese di Bengodi. Il paradiso prima della cacciata. Il girone dei golosi. Queste e mille altre definizioni si assiepano nella mente davanti alla sagoma imponente e post-industriale del nuovo Eataly a Roma. Ma nessuna è pregnante, nessuna è calzante ed esaustiva. Faccio fatica a dare un nome [leggi tutto...]

sabato, 31 dicembre 2011
fiesta

Si chiama Metamorfosi ma l’unica vera metamorfosi auspicabile sarebbe quella di rivoluzionare stile, immagine e lay-out degli spazi di questo ristorante e farli somigliare veramente al suo caudillo: il debordante, sorridente, contagioso e immenso Roy Caceres. Un quintale abbondante di bravura e modestia, un grande artigiano della materia, dei sapori, dei colori. Uno arrivato in [leggi tutto...]

mercoledì, 14 dicembre 2011
una giornata particolare

Tutto inizia come un lento, lungo piano sequenza dopo un’alba nera e tempestosa che ha minacciato l’ennesima paralisi romana. Mentre il sole con fatica straccia le nubi e accende il mattino, i verdurai, i macellai e i panettieri del Mercato di Testaccio aprono i loro chioschi, scaricano la merce, apparecchiano i banchi nel migliore dei [leggi tutto...]

lunedì, 11 luglio 2011
prendete quel metrò

Per un po’ pensi che sia soltanto un fenomeno pompato da giornalisti in cerca di emozioni forti e gastro-fanatici in perenne ansia da talent-scout. Poi vai su YouTube a scorrere la pletora di sue lezioni, video-ricette, partecipazioni ad eventi e scopri che sono veri e propri happening in cui, nonostante la non irrilevante stazza, le [leggi tutto...]

mercoledì, 6 aprile 2011
il mare sotto casa

Blu di cobalto satura il cielo al diradarsi rapido delle nuvole e si riverbera, intenso, sulle pietre capitoline luccicanti di pioggia. La città è vuota, decompressa, perché è giorno di festa, e quando è giorno di festa è più bella, respira, si dilata e regala un senso di euforia mista a leggerezza. L’atmosfera, al Sanlorenzo, [leggi tutto...]

venerdì, 25 marzo 2011
di luce e d'ombra

Il posto che ti aspetti dove non te lo aspetteresti mai. Questo mi viene in mente quando, intontito dai miasmi e irritato dal cattivo gusto delle trattorie e finti wine-bar trasteverini, mi si para davanti come un’apparizione la lucentezza pacata e discreta del Glass, la sua eleganza e misura, la sua parata di luci e [leggi tutto...]