sabato, 31 dicembre 2011
fiesta

Si chiama Metamorfosi ma l’unica vera metamorfosi auspicabile sarebbe quella di rivoluzionare stile, immagine e lay-out degli spazi di questo ristorante e farli somigliare veramente al suo caudillo: il debordante, sorridente, contagioso e immenso Roy Caceres. Un quintale abbondante di bravura e modestia, un grande artigiano della materia, dei sapori, dei colori. Uno arrivato in [leggi tutto...]