giovedì, 18 aprile 2013
seduttori e abbandonati

Lui, lo chef, fino a qualche tempo fa assorbito solo dalla sua cucina, oggi ha spesso un sito personale, twitta con i suoi follower e ha almeno un profilo su Facebook, dove posta compulsivamente i suoi piatti, artisticamente interpretati, e aspetta con ansia i click di nuovi proseliti. Loro, i proseliti, si palesano all’unisono. E’ tutto uno slurp, gnamm, gasp, m’hai fatto venire fame, [leggi tutto...]